Paladozza chiama

.
.
Siamo quasi agli sgoccioli di questo 2010; per chi non si lascia drogare, o angustiare, o travolgere dai traffici pre-natalizi, può essere già il tempo dei primi bilanci, delle prime occhiate retrospettive, anticipando un po’, così, un rito che vede la sua consacrazione collettiva a ridosso del Capodanno.

Ci sono stati almeno tre momenti magici, nel mio vissuto di quest’anno, e limiterò il discorso alle sole tematiche di condivisione sociale, che su quelle più intime e personali non ho voglia per ora di tornare.
Il primo, e il più straordinario, è stato sicuramente ‘RAI per una notte’, svoltosi il 25 marzo al Paladozza di Bologna, dove riuscii ad entrare un po’ rocambolescamente.
Chi avesse voglia di rileggere le mie impressioni ed emozioni su quella eccezionale serata, e su quell’inedito esperimento di spettacolo politico a fruizione multimediale, le può ritrovare qui.
Il secondo momento magico, molto meno partecipato ma un pizzico multimediale a sua volta, è stata la trasmissione ‘Quelli di Caterpillar’ dalla spiaggia di Senigallia, nell’infuocato pomeriggio di sole di sabato 3 luglio, ultima giornata del ‘Caterraduno’; in particolare penso a quell’emozionante standing ovation a don Luigi Ciotti, autentica star, showman e capopopolo del movimento contro le mafie. (Anche di questo, se qualcuno vuole, può ritrovare le mie tracce sul blog).
Il terzo evento straordinario è stato l’intero ciclo di ‘Vieni via con me’, cioè la sorpresa di vedere un atteggiamento di approccio etico all’esistenza farsi per la prima volta vincente, popolare, di successo. Nel mio caso ho potuto seguire in diretta solo l’ultima puntata, ma l’ho fatto in compagnia, ad una cena da e con cari amici, ed è stato un po’ come quando, ai primi tempi della tv, si racconta che le famiglie si ritrovassero per condividere le emozioni di ‘Lascia o raddoppia?’.
Ma quella è stata forse anche la serata più emozionante del breve e inedito duo Fazio-Saviano, sia durante quel dialogare (sul finire della puntata) dei due, ben coscienti del successo dell’esperimento, sui motivi “per andarsene o restare”, sia nel secondo meraviglioso monologo di Roberto Saviano (prima parte –   seconda parte), e sia anche per la notizia, diffusa in diretta, della dipartita di Mario Monicelli, proprio lui che aveva dato luogo (benchè solo tramite un intervento videoregistrato) ad uno dei momenti più forti di ‘RAI per una notte’, giusto per chiudere il cerchio.
.
.
Indubbiamente una certa sorpresa mi ha destato la notizia, comparsa qualche settimana fa, e poi costantemente propagandata su Facebook, di una sorta di riedizione dell’esperimento multimediale dal Paladozza, che avrà luogo domani, venerdì 10 dicembre.

.
.
.
.
.
‘Il dittatore del bunga bunga’ il titolo dello spettacolo; e alcuni protagonisti in comune con l’altra storica serata. (vedi qui)
Come si fa a non andarci? L’occasione è comunque ghiotta, nuovamente nella mia città, e  ‘sta volta con il solo aggravio di una lunga fila all’entrata per assicurarsi un posto.
Ma diverse cose sono strutturalmente diverse, altre sono intanto cambiate, a mitigare molto il mio entusiasmo.
Intanto le finalità; se nel caso di Santoro erano di carattere rivendicativo e propositivo, quasi un rilancio sul tavolo da poker, rispetto alla decisione di oscurare ‘Annozero’ durante la campagna elettorale, questa volta l’organizzatore è un partito, l’Italia dei Valori, il cui intento principale non può che essere di natura propagandistica.
Penso che si debba gratitudine ad Antonio di Pietro, la cui capacità di infastidire il diversamente-nanerottolo e la sua corte di mostri è direttamente proporzionale alle campagne d’opinione distruttive riservategli da quegli stessi cortigiani.

Però.
Però qualche vero e proprio filibustiere ha sempre finito facilmente per infiltrarsi su quella coraggiosa Filibusta dei Valori che ha rappresentato l’unica vera opposizione parlamentare, e il Risiko per la sfiducia al governo che si sta giocando in questi giorni conferma ampiamente questo disgustoso fenomeno.
Però il valoroso Tonino non è mai sembrato avere le idee chiarissime sulle tematiche ambientali, nonché sugli equilibri internazionali che quelle tematiche inducono, e sulla assoluta drammaticità del momento storico.
Però ritrovarsi oggi a denigrare l’anziano e riccastro satirello a me non diverte più.
Però ritrovarsi a vivere come la finale dei campionati del mondo quel voto parlamentare di fiducia del prossimo 14 dicembre è una prospettiva ingannevole, benchè dotata di un sinistro fascino.

A questi però, e ad altri che si potrebbero aggiungere, ci sono tuttavia sufficienti controdeduzioni.
Intanto i nomi degli ospiti. Ho perso il conto del numero di volte che ho già applaudito dal vivo Marco Travaglio; sarò ben lieto di farlo anche per Dario Fo, per Gioacchino Genchi, per Vauro Senesi, per Antonio Ingroia e gli altri protagonisti dello spettacolo.
E sarà comunque bello, sia pur con tutte le riserve che dicevo, condividere gli applausi, le risate, qualche emozione, con tanta gente, al calore, fisico e umano, delle gradinate del mio vecchio e caro  ‘Palazzo’.

.
.
Chi non può venire potrà seguire la trasmissione in diretta, a partire dalle 20.30, da:
IP-tv (Sky canale 872), Current-tv, Canale Italia, Libera, Lady Tv, Tv Centro Marche, Teleregione Toscana, TVR Voxson, ATV 7 e RTC-Telecalabria,

…oppure da un’infinità di blog, come ad esempio da questo, dal link qui sotto riportato.

 


http://italiadeivalori.antoniodipietro.com/

.
(oppure: http://wma2.mediastreaming.it/webdv )

 

 


.
.
———–
Immmagine iniziale da: http://www.fotovillani.com/concerti.htm

Informazioni su Franz

Per una mia presentazione, clicca sul secondo riquadro ("website") qui sotto la mia immagine...
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Paladozza chiama

  1. duhangst ha detto:

    Devo ammettere che anche per me la trasmissione di Fazio e Saviano è stata un bel momento, un bellissimo momento.

    • Franz ha detto:

      Coraggio, Du, vedi?, ogni tanto si presentano, quasi a sorpresa, grandi motivi di speranza.

      Non ho avuto modo di commentare la serata di venerdì. In sintesi direi che è stata un’altra bella perla per l’ideale collana di eventi del 2010, ed ha fugato tutti i dubbi e le mie perplessità cui accennavo nel post.

  2. bettyhoop ha detto:

    Condivido l’elenco, anche se ad alcune non ho partecipato, ma idealmente ero lì. La stessa atmosfera per Vieni via con me, dopo niente è come prima, un poco come quando non si trovano più i decori di Natale e sembrano allao stesso tempo patetici. Non so che accadrà il 14, forso ci sono troppe speranze, ma almeno se ne parla. Ciao bettyhoop

    • Franz ha detto:

      Ciao Bettihoop!
      Cambiamento, rinnovamento, partecipazione: “dopo niente è come prima”, …eppure sembrano non bastare mai.

      Nel mio elenco, per la fretta di chiudere l’articolo, ho dimenticato un’altra pagina importante: la due giorni di Cesena ‘a cinque stelle’, a fine settembre. Anche lì i tre ingredienti che dicevo nella frase precedente non mancavano, insieme all’entusiasmo per la novità dell’esperimento; forse avrei gradito solo un po’ più di concentrazione, di emozione, che erano come fluttuanti negli spazi aperti e nei lunghi tempi del festival grillino.

      Quanto al voto del 14 dicembre, la tentazione di viverla come una finale di campionato è quasi irresistibile, ma in fondo non credo che una singola votazione parlamentare possa ormai cambiare il corso degli eventi, e prima o poi vedrai che regaleremo il vecchio riccastro-diversamente-nano agli abitanti di Antigua.

    • Franz ha detto:

      Davvero il ‘plugin Windows media video’ era necessario su tutti i siti che linkavano la trasmissione?
      Non mi sembra fosse mai successo in trasmissioni precedenti diffuse, fra gli altri, anche da IdV.
      E comunque hai perfettamente ragione nel denunciare l’ignoranza sugli ‘alfabeti del terzo millennio’ da parte di chi dovrebbe saperli masticare.

      • M. Fioretti ha detto:

        Buongiorno Franz,

        Io non sono CERTO che lo streaming fosse disponibile solo in quel formato su tutti i siti che linkavano. Però ne sono quasi sicuro perchè ne ho controllati personalmente 5 o 6 (poi mi sono stufato) e ho sempre trovato la stessa finestra con lo stesso messaggio di errore.

        Ne sono quasi sicuro anche perchè, trattandosi di streaming in real time, era molto più facile e veloce inserire nella propria pagina la finestrella che ritrasmetteva sempre lo stesso unico video trasmesso dalla regia del Paladozza che a) rendersi conto del problema e b) mettere su una soluzione di conversione di formato in tempo reale.

        Qui la colpa secondo me è del Paladozza che non si preoccupa affatto di essere visibile da tutti e dal lo non si preoccupa affatto di specificare, al momento del contratto, che la trasmissione deve essere visibile da tutti.

        • Franz ha detto:

          Comunque sia, è stata una leggerezza, tanto più fastidiosa dato il carattere più o meno etico e libertario della serata.
          Grazie, comunque, dell’importante segnalazione.

      • Tonino ha detto:

        Ciao Franz
        ciao a tutti.
        Grazie alla Tua preziosa segnalazione , ho potuto seguire in diretta lo spettacolo del Paladozza.
        Sul sito de ”IDV” ha funzionato benissimo.
        Appuntamenti :
        sono indeciso !
        Abbonarmi alla compagnia low cost che collega la mia alla tua città,lavorare tutta la settimana, giorno e notte per poi partire, chiedere tre mesi all’anno d’aspettativa non retribuita, oppure trasferirmi definitivamente in terra felsinea.
        Ciao Franz a presto.

        • Franz ha detto:

          Ciao Tonino.
          A dir la verità, quest’anno è andata molto di lusso, da queste parti, con i due eventi al Paladozza (e anche, dimenticata nel mio resoconto, con la Woodstock grillina a due passi di distanza).
          Per il futuro vedi un po’ tu; in ogni caso, con o senza eventi, con o senza Nani al governo, sai che qui puoi sempre contare su alcune salde amicizie!

          p.s.: il problema segnalato da M.Fioretti si manifestava solo nel sistema operativo Linux.

  3. solindue ha detto:

    Oh Cielo Franz!!!
    Ma come: tre momenti magici dell’anno 2010 e tutti e tre legati alla tua vita sociale-politica!!
    Acciderbolina, a me vengono in mente …. Vacanze sotto le lenzuola!
    😳 wordpress stats plugin

    • Franz ha detto:

      Amica mia, avevo premesso di usare quel filtro: in questa occasione ho voluto parlare solo di esperienze più o meno condivise, pubbliche.
      Del vissuto personale, tempeste e successive quieti, ho l’impressione di aver parlato anche troppo, a suo tempo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...